Alle attività di monitoraggio e denuncia si affianca quella di advocacy nei confronti delle istituzioni preposte al controllo della gestione del sistema accoglienza, in primis le Prefetture. Le attività di advocacy hanno l’obiettivo di creare processi politici che abbiano la capacità di una lettura oggettiva del territorio.

L’obiettivo è influenzare le politiche pubbliche verso una corretta gestione del sistema accoglienza evidenziando le storture esistenti.
Le attività includono campagne a mezzo stampa, incontri con le istituzioni, pubblicazione di reportage, tavole rotonde, convegni, seminari o qualsiasi altro strumento si ritenga utile e venga concordato con le associazioni locali.